Ott 10

Come leggere gli insight di Facebook

Avere un’attività, nel 2019, una qualsiasi attività, dallo studio dentistico fino ad arrivare al blog di design, vuol dire anche avere una pagina Facebook attiva. Lo so che per molti di voi questo passaggio può apparire al quanto superfluo e spesso inutile, ma la comunicazione passa anche dal social creato da Mark Zuckerberg ed è corretto impegnarsi anche su questo fronte.

L’ho detto più volte. Se avere una pagina su Facebook significa postare di tanto in tanto, a casaccio, una frase o una foto, allora il mio consiglio è quello di lasciar perdere. Ma sicuramente ritagliarsi del tempo per capire come funziona questo social può aiutare a comprenderne l’utilità e, soprattutto, l’utilizzo.

Se avete ben chiaro, nella testa, che Facebook può avere un tornaconto per la vostra attività imprenditoriale, è arrivato il momento di capire come trarne il miglior vantaggio e beneficio. Perché magari vi siete messi di impegno a stilare un calendario editoriale e ci state riuscendo in un cui non vi sareste neppure mai aspettati, ma questo non basta. Come per ogni attività, le analisi dei dati risultano fondamentali per capire dove siamo, dove stiamo andando e dove vogliamo arrivare. E Facebook non fa eccezione.

Questo post nasce proprio dall’esigenza di creare una sorta di guida per capire numeri e statistiche di Facebook e riuscire a dare una direzione alla nostra pagina e, di conseguenza, alla nostra attività.

Gli insight di Facebook

Partiamo da un presupposto. Esistono una miriade di tool esterni, in grado di svolgere questo lavoro al posto nostro. E se i numeri vi fanno venire il mal di testa, so che la cosa più semplice è rivolgersi proprio ad uno di questi tool. Hootsuite, Socialbakers, Sprout Social: sono solo alcuni dei nomi più blasonati, che possono arrivare in aiuto. Il loro limite? Nella versione gratuita sono poco performanti, quindi, se la vostra è una piccola attività, forse il gioco non vale la candela.

C’è però una buona notizia. Facebook vi offre i dati da analizzare su un piatto d’argento. I dati, infatti, li trovate sia nella panoramica, alla voce Insight, sia in versione scaricabile. Quest’ultima contiene una quantità di dati pressoché infinita e super dettagliata. Mi rendo conto che per chi non è avvezzo alla materia, questa serie di file di excel e tabelle può sembrare un qualcosa di inutile e macchinoso, ma più avanti vi spiegherò quali dati considerare per avere un’immagina dettagliata dello status della vostra pagina. Se la cosa vi può consolare, c’è stato un tempo in cui ho provato a mettermi in contatto con gli uffici di Facebook per farmi dare una mano a capire meglio il funzionamento degli insight e mi sono resa conto che neppure loro sapevano bene dove andare a mettere le mani.

Panoramica degli insight

Panoramica Insight Facebook - Le Plume Studio

Andando a cliccare sulla voce di menù Insight, potete trovare subito una panoramica di quello che è il movimento sulla vostra pagina, selezionabile su un arco temporale massimo di 28 giorni. Ci sono le visualizzazioni di pagina, la copertura dei post, i nuovi mi piace. Insomma, un primo assaggio. Ovviamente questi dati cambiano di continuo, quindi andate a verificarli spesso.

Post più recenti - Le Plume Studio

Subito sotto trovate la performance dei vostri più post più recenti. E questo vi fa capire in modo immediato quali hanno funzionato maggiormente e quali invece meno.

Competitor - Le Plume Studio

Ovviamente non siete soli in questo universo, né tantomeno in quello di Facebook, ecco perché potete inserire nella panoramica il controllo di quelli che, secondo voi, sono le pagine da tenere sottocchio. I vostri competitor, per intenderci.

I follower
Follower - Insight ddi Facebook - Le Plume Studio

Facebook è un luogo fatto di persone ed è a loro che ci rivolgiamo. Tornando nel menù di sinistra e spostandoci verso il basso trovate la panoramica legata ai follower. I dati, anche in questo caso, possono essere modificabili in base alla finestra temporale che preferite.

Follower provenienza - Le Plume Studio

A mio parere, questa panoramica risulta quella più interessante. Ovvero quella capiamo da voi arrivano i nostri follower.

La copertura

La copertura di Facebook, in inglese reach, è quel dato che identifica quante persone riescono a raggiungere i nostri contenuti.

Copertura - Insight di Facebook - Le Plume Studio

Si divide in organica e a pagamento. Purtroppo, per le nostre tasche, Facebook non è gratis e sta modificando di continuo il suo algoritmo per fare in modo che, per essere visibili, si investano delle somme di denaro. Ecco perché è molto più facile essere visibili quando ci si affida alle campagne di sponsorizzazione. Sembra un qualcosa di banale, ma non lo è. La maggior parte delle piccole aziende reputa inutile destinare una parte del budget ai social media. Ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma ritorniamo al punto di partenza: se l’idea è quella di condividere post a caso, allora lasciate perdere. Anche quando si tratta di avere il braccino corto. Ne riparleremo.

Sotto trovate invece le reaction ai vostri post. Like, commenti, condivisioni. Qualsiasi tipo di reazione che il vostro contenuto ha suscitato nel vostro pubblico. Non devo stare a spiegarvi che un mi piace è molto meno importante di un commento, vero? Nel menù a destra potrete anche cliccare sulle varie voci per avere un dettaglio maggiore.

Reazioni  - Copertura Insight di Facebook - Le Plume Studio
La Balena di Facebook

Tra i vari grafici e tabelle, quello della cosiddetta balena risulta interessante, perché ci mostra quando i follower sono attivi su Facebook e quindi indica, più o meno, l’orario in cui possiamo andare a postare dei contenuti o, perché no? A lanciarci con una diretta.

Balena di Facebook - Le Plume studio
Il Target

Nel menù a sinistra trovate tutta una serie di dati. Sulle storie, sui video, sui post. Sotto invece Facebook vi mostra quelli che sono i vostri follower. Il vostro target.

Target - Insight di Facebook - Le Plume Studio

É da qui che potrete capire chi sono le persone che interagiscono con i vostri post. Da dove vengono. Quanti anni hanno. Va da sé che questi dati sono importanti. É inutile che la vostra pagina sia seguita da uomini sui 15 anni, se il vostro obiettivo è rivolgervi a donne tra i 35 e i 44. Stesso discorso per il luogo di provenienza.

Esportazione dei dati

Come vi ho anticipato, quelle sopra sono solo delle panoramiche degli insight. La vera ricchezza di Facebook sta nella possibilità di esportare i dati . L’intervallo massimo di tempo è di 180 giorni per esportazione e all’interno troverete davvero di tutto. Dalla copertura della pagina, ai singoli post. Dalle reazioni ai video e alle singole azioni di ogni follower, diviso anche per lingua e sesso. Insomma, se vi piacciono i numeri c’è da divertirsi.

Io però vorrei segnalarvi, in primo luogo, tre colonne, che, a mio avviso, sono fondamentali. L’andamento dei follower, la copertura e le visualizzazione della pagina. In questo modo avrete la certezza di quello che sta succedendo sulla vostra pagina. Poi, sbizzarritevi pure con i dettagli. Se siete come me, ci trascorrete giornate intere!

Insight di Facebook da esportare - Le Plume Studio

Altro file da esportare sono quelli relativi ai post. Forse ancora più importante del precedente. Qui, infatti, trovate il dettaglio di ogni contenuto. Quanto è visto, quante volte, che tipo di reazione ha scatenato, in quale modo, se era perfetto per il vostro target, etc. etc.

insight Facebook - Le Plume Studio  - Post

Ora avete in mano le chiavi della vostra pagina Facebook. Mi rendo conto che potrebbe anche bastare, ad un livello superficiale, la panoramica offerta alla voce Insight. Ma perché limitarsi quando dietro c’è tutto un mondo? Un mondo che può aiutarci a migliorare la nostra strategia di marketing e ad indicarci la giusta direzione. Ci vuole solo un po’ di tempo e pazienza. Poi, vedrete che, a poco a poco, i numeri riusciranno a parlarvi. Basta solo saperli ascoltare.

Nessun commento

no

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi