Mag 07

Profilo Instagram del mese : lauraponts

Per avere successo su Instagram, l’abbiamo ripetuto tante volte, devi mettere tanta costanza e dedizione. Per alcune piccole aziende, ma anche personal account, è diventato un importante mezzo di lavoro per far conoscere il proprio brand, raggiungere potenziali clienti e promuovere i propri prodotti. Non c’è un modo universalmente corretto per usarlo o una ricetta magica per avere successo. Certo ci sono alcune regole che è bene conoscere e un’analisi rapida ai profili più seguiti mostra che ci sono effettivamente degli aspetti che, bene o male, hanno tutti in comune. 

In generale un profilo Instagram che punta ad avere successo è bene che abbia:

  • un nome non troppo difficile e riconoscibile;
  • una biografia, ben scritta, con informazioni precise, che dica immediatamente chi sei, quello che fai e di cui ti occupi;
  • un link che rimandi al tuo blog, ecommerce, sito web o landing page dove aproffondire o acquistare prodotti;
  • delle belle foto e una gallery che abbia una certa omogeneità, che segua un filo logico visivo e sia coesivo. Questo elemento è uno dei più complicati da ottenere. Si può usare, per esempio, una palette di colori predefinita, applicare sempre lo stesso filtro per avere uniformità o utilizzare lo stesso sfondo. Chiaramente un rischio può essere quello di avere delle foto e una gallery un po’ monotona e tutta uguale, che a lungo andare può anche stancare. La parte più complicata è quindi riuscire a trovare un fil rouge che renda il tuo account immediatamente riconoscibile, senza risultare ripetitivo.

Abbiamo pensato che per questo scopo fosse utile analizzare alcuni profili di maggior successo. Per trovare ispirazione e sviluppare qualche idea interessante,

Il profilo scelto per questo mese è quello di laurapontsLaura Lòpez.

lauraponts - profilo IG - LePlumeStudio

 

Nella sua biografia si definisce una FoodStylist e Food branding strategist. Inoltre nella biografia troviamo le parole Travel e Cook, senza però altre definizioni specifiche. Quello che è chiaro da subito è che si occupa di cibo e che ha anche pubblicato un libro che si chiama #ArteFoodie. Una raccolta di foto e ricette che contiene anche alcuni consigli per diventare una perfetta foodstylist.

Il suo profilo, aperto nel 2013, ha 225 K followers e 3298 post pubblicati.

Quello che lauraponts  fa è creare dei mosaici di colore utilizzando gli ingredienti delle sue ricette. L’impatto visivo è eccezionale. La prima cosa che viene in mente guardando la sua gallery è la straordinaria vivacità del cibo e il sapiente uso del colore e della luce. Le sue foto sono accattivanti e abbracciano tutta la bellezza della natura.

 

lauraponts - IG - LePlumeStudio

Lauraponts ha trovato il mondo di raccontare il cibo attraverso composizioni d’arte. Le sue foto hanno tutte un denominatore comune, ma di guardare la sua gallery non ci si stanca mai. Perché è bella, artisticamente parlando.

La sua idea, come ha dichiarato in un’intervista, nasce per caso, dalla voglia di creare qualcosa di diverso da tutto quello che si vedeva in giro e dall’amore per il cibo. Per questo ha scelto di raccontarlo principalmete tra le pareti di casa sua, allontanandosi un po’ dalla moda di fotografare i piatti in ristorante. Non è una fotografa professionista, ma ha sicuramente un talento naturale. Le foto sono prevalentemente prese dall’alto e utilizza sfondi differenti, passando dall’uso del legno naturale, alle basi nere o bianche. Adopera pochi filtri e predilige la luce naturale. La sua gallery è molto omogenea, ma non piatta o noiosa.

Punti di forza

La creatività e l’originalità dei suoi scatti, che raccontano cibo e ricette in maniera accativante, sfruttando la forza del colore e le composizioni artistiche. 

Punti di debolezza

Il profilo di Lauraponts non ha un link che porti ad una pagina web, ad un sito o un blog. Ha solo un indirizzo email attraverso il quale è possibile contattarla. La Biografia è un po’ generica e non soddisfa appieno la curiosità di chi atterra nel suo profilo per la prima volta. Ci si potrebbe chiedere all’infinito: ma in realtà di cosa si occupa?  Il suo storytelling si basa principalmente sulle foto. Le sue captions spesso sono brevi e poco esaustive, tranne quando si tratta di foto scattate per delle collaborazioni e non aggiungono niente alle foto scattate. Non condivide ricette e di questo spesso i suoi followers si lamentano. Sarebbe sicuramente utile affiancare un blog alla pagina Instagram. 

Il profilo di Lauraponts è un caso lampante della forza delle foto e del successo ottenuto esclusivamente tramite Instagram. I social sono nati per condividere e i profili nascono spesso come supporto a blog e siti web esistenti per darne risalto e divulgare i contenuti, dandone maggiore amplificazione. In questo caso, ma non è certamente il solo, il successo nasce tutto dal social ed è sintomatico di una tendenza sempre più in aumento.

 

Nessun commento

no

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi